“Stile Yang Originale” ITCCA – Programma d’insegnamento

La maggior parte delle pratiche proposte è introvabile nel Tai Chi Chuan “pubblico” ed al di fuori della ITCCA (International Tai Chi Chuan Association).

Il Tai Chi Chuan tramandato dal Maestro Chu King Hung non è quello pubblico divulgato dal Maestro Yang Chen Fu, bensì quello insegnato al figlio Yang Sau Chung, comprendente tutti gli aspetti di quest’arte, sia quelli più legati al benessere psicofisico, sia quelli più legati all’aspetto marziale originario.

Il programma di studio è talmente ampio che è necessaria una pratica pluridecennale per portarlo a compimento, un vero e proprio percorso di autosviluppo senza fine.


1. Yi Gong

Pratiche esoteriche della Famiglia Yang per lo sviluppo dello Yi. “Yi” significa intenzione e “Gong” significa lavoro. Tali pratiche servono a sviluppare la capacità di incanalare e dirigere il “Qi” (energia interna), facendogli percorrere i nostri canali energetici. In breve:

a) Le 5 posizioni base di Yi Gong della Famiglia Yang
b) Lo studio della postura nell’ Yi Gong con l’ausilio dei 5 elementi
c) Posizioni avanzate di Yi Gong e movimenti esterni ed interni di collegamento tra le varie posizioni
d) La respirazione con i talloni, l’utilizzo del diaframma e il ruolo della mente nell’Yi Gong
e) Lo studio dell’invio di energia: lento e/o veloce (Lin Hung Jing, Fah Jing speciale della Famiglia Yang)
f) Applicazione dell’Yi Gong nella forma della famiglia Yang

2. Qi Gong e Meditazione Taoista

Il Qi Gong (Lavoro sul Qi) è una base indispensabile per praticare un Tai Chi energeticamente valido. Lo studio del Qi Gong della Famiglia Yang è molto ampio e comprende: Qi Gong statico e dinamico, Esercizi e Automassaggi Taoisti, Pratiche esoteriche della Famiglia Yang per lo sviluppo della respirazione interna e per il potenziamento energetico. In breve:

a) Le 6 Posizioni base di Qi Gong statico della famiglia Yang
b) Lo studio della postura nel Qi Gong con l’ausilio delle 3 sfere e degli 8 centri dell’orbita celeste
c) Movimenti esterni ed interni di collegamento tra le posizioni base di Qi Gong
d) Studio del “movimento inverso” del diaframma e confronti con respirazione addominale-diaframmatica
e) Le 18 Respirazioni interne della Famiglia Yang, studio della respirazione interna taoista
f) La respirazione della tartaruga e il movimento energetico indotto nell’orbita celeste
g) L’utilizzo della respirazione interna e del movimento energetico nella meditazione taoista
h) I 24 Esercizi Taoisti della Famiglia Yang (forma di Qi gong dinamico)
i) I 24 automassaggi Taoisti della Famiglia Yang

3. Forma privata della Famiglia Yang a mani nude

Successione di posizioni predefinite da ripetersi sempre esattamente nella stessa sequenza in modo lento, fluido e continuo. Quando si raggiunge un buon livello nell’esecuzione della Forma e i movimenti sono morbidi e armoniosi, si ha l’impressione di eseguire una specie di danza rituale, ed infatti non a caso si sente spesso dire che il Tai Chi Chuan è una specie di “meditazione in movimento”. La Forma privata della Famiglia Yang è molto più ampia di tutte le forme di stile Yang pubblicamente conosciute come la “24″, la “48″ ed anche la “108″ (conosciuta anche come “forma lunga”Smilie: ;), codificate ed insegnate all’Università di Pechino, che le ha ridotte ad una mera “ginnastica mattutina” priva dei principi interni originari. La Forma a mani nude è associata all’elemento terra (fenice gialla).

La Forma prevede anche altre 3 modalità con le armi:

4. Forma privata della Famiglia Yang con la Spada (Imperatrice: Fenice)

La Forma con la spada è associata all’elemento acqua (tartaruga blu).

5. Forma privata della Famiglia Yang con la Sciabola (Esercito: Tigre)

La Forma con la sciabola è associata all’elemento fuoco (fagiano rosso).

6. Forma privata della Famiglia Yang col Bastone (Imperatore: Drago)

La Forma col bastone è associata all’elemento legno (drago verde).

7. Tecniche didattiche per il perfezionamento formale-strutturale

a) Il Qi Gong nella Forma
b) I 5 aspetti della Gru e del Serpente nella Forma

8. Studio dei principi interni della Forma a mani nude e con armi (Studio esoterico della Famiglia Yang)

a) 1° Principio Interno: Yin-Yang
b) 2° Principio Interno: Qi form delle braccia
c) 3° Principio Interno: Movimento del centro
d) 4° Principio Interno: Qi form delle gambe
e) 5° Principio Interno: Qi form della testa (yin yang testa-mani)
f) Principio “arco-freccia”
g) 6° Principio Interno: Respiro Interno

Lo studio dei principi interni porta allo sviluppo naturale del “Chan Ssu Chin” e del “Lin Hung Jing”, il Fah Jing speciale della Famiglia Yang.

9. Altri livelli di approfondimento della Forma:

Non possono essere divulgati …

10. Tui Shou

Pratica a coppie fondamentale sia come esercizio di comunicazione e sensibilizzazione, sia come preparazione marziale per aumentare la sensibilità nei confronti dei movimenti del proprio avversario.

Durante tale esercizio si cerca di entrare in contatto con il proprio partner in maniera morbida ed armoniosa, per stabilire una sorta di equilibrio dinamico. L’insieme costituito da due persone che praticano il Tui Shou correttamente, modificando in modo complementare il proprio stato yin-yang, in un movimento oscillatorio senza fine, è forse una delle più fedeli rappresentazioni viventi del “Tai Chi”.

Grazie al Tui Shou l’allievo imparerà a concentrarsi sul proprio centro ed a divenire sempre più stabile, con effetti apprezzabili anche nella vita di tutti i giorni.

Lo studio prevede un approfondimento graduale delle varie tecniche:

Tui Shou singolo: da fermo, con movimento laterale e avanti-dietro

Tui Shou doppio: da fermo, con movimento laterale e avanti-dietro

Tui Shou del Cerchio Piatto: da fermo, con movimento laterale e avanti-dietro

Tui Shou con applicazione di tutti i movimenti e di tutte le tecniche della forma al suo interno

Tui Shou con l’utilizzo di tutti i punti del proprio corpo

Tui Shou libero

 

11. Ta Loi

Studio completo del cosiddetto Tui Shou dei quattro angoli.

In questa pratica i principi del Tui Shou si fanno sempre più dinamici e l’apprendimento di vere e proprie forme a coppie ci porta ad esplorare i “quattro angoli”.

Nel Ta Loi si applicano contemporaneamente e si fondono i principi del Tui Shou e del combattimento Tai Chi per autodifesa.

12. San Shou: Studio delle applicazioni marziali

a) Forma di combattimento a coppie a mani nude (1a, 2a e 3a parte)
b) Studio di applicazioni marziali della forma e non. Studio di sequenze di combattimento.
c) Forma di combattimento a coppie spada (66 contatti)
d) Studio di azioni di spada tratte dalla forma e non
e) Forma di combattimento sciabola (31 contatti)
f) Studio di azioni di sciabola tratte dalla forma e non
f) Forma di combattimento a coppie bastone (13 contatti)
g) Studio di azioni di bastone tratte dalla forma e non
h) Forma applicativa (fast form)

E’ fondamentale sottolineare che il Tui Shou, il Ta Loi ed il San Shou non si eseguono mai con lo scopo di partecipare a gare di combattimento, ma semplicemente per sviluppare le proprie qualità di velocità, sensibilità e determinazione, importanti anche nella vita quotidiana.

La ITCCA è contraria a qualsiasi impiego agonistico e competitivo del Tai Ji Quan.

13. Ulteriori approfondimenti

Non possono essere divulgati  …….

Share Button